Seleziona una pagina

L’episodio della lezione di musica interrotta per la presenza di due studenti musulmani in periodo di Ramadan, apre numerosi interrogativi.
Chiediamoci quale deve essere il modello di governo dell’odierna società plurale? Non può essere quello di impedire attività ed esperienze esistenti e significative, comunque caratterizzanti una data società, tradizione, cultura e religione, per un malinteso senso di rispetto verso altre diverse esperienze. Il rispetto deve essere dato alla singola persona e non comporta che ci si debba adeguare ai suoi modi di vivere o che ci si debba limitare nei propri.

La vera domanda è: siamo ancora capaci di offrire una visione della società alla quale altri, appartenenti a diverse culture, desiderino di appartenere? Abbiamo un’identità da proporre e per la quale vale la pena costruire una società e rapporti umani? Dobbiamo saper conservare il patrimonio che abbiamo ricevuto e saperlo comunicare con nuove modalità nella odierna società plurale, non invece impedire che si esprima.
Qui sotto le mie considerazioni

Approfondisci